martedì 20 dicembre 2016

La vera ragione dell'attentato di Berlino e viciniori


Risultati immagini per attentato di Berlino

La Germania cercherà magari di far passare la strage del mercatino di Natale di Berlino come un incidente dovuto ad un "autista ubriaco".

Ma la responsabilità è chiara: gli unici colpevoli sono coloro che insistono a festeggiare il Natale.

Hanno ragione le tante maestre ed i presidi italiani che vogliono eliminare il presepe dalle scuole.

Non c'è proprio nulla da festeggiare.


D'altronde gli yazidi, considerati pagani dai dominatori e dai loro servi politicamente corretti, servono solo come bersagli umani per le nuove reclute o come schiave sessuali.

Sottomissione. Houellebecq l'aveva perfettamente chiarito: BISOGNA ADEGUARSI, BISOGNA CEDERE,BISOGNA SOTTOMETTERSI.

Cancelliamo, bruciamo quelle tele oscene con la Madonna che mostra il seno mentre allatta.

Bruciamo anche la Divina Commedia e,per par condicio, anche Il Mercante di Venezia.
Ma è il Natale il vero pericolo,LA VERA MINACCIA ALL'INTEGRAZIONE E ALLA SOTTOMISSIONE.

E' indispensabile una campagna di informazione corretta,magari per arrivare ad un referendum che abolisca questa festa inutile.
L’Europa che ha paura di dire “Buon Natale”,che preferisce il più corretto- più idiota “buone feste”, PUÒ ASSAGGIARE UN PO'  DI QUESTO TERRORE.

Anzi, fino a questo momento è un miracolo che stupri ed omicidi di maschi islamici siano avvenuti solo alcune volte (ma i mass media lo nascondono), a questo serve tenere PAGATI i c.d. ‘’profughi'' negli alberghi.
Non mi riferisco ovviamente ai veri lavoratori islamici, come quelli che conosco nella mia vita lavorativa di ogni giorno.
Il vero nemico non sono loro, ma traditori come Mekel, Boldrini, il massone Hollande, Il PIDDI', Mr.Obama...

Intenzioni tradotte in linguaggio geo-politico: melting pot all’americana, così che si annacquano le identità nazionali e il potere di coesione dei popoli da una parte e paura, islamofobia dall’altra alla israeliana maniera, così che si solidarizzi con le sofferenze quotidiane delle vittime eterne e si prenda familiarità con l’esercito per strada e i posti di blocco dall’altra.
Dopo ciascun atto criminoso indotto dal potere occulto,i media lamentano la minaccia che la religione in sé costituirebbe per l’Europa, e,più o meno dissimulando,varano misure atte a reprimere usi,modi e contributi di carattere religioso.
Si andrà dalla proibizione di far suonare le campane delle chiese al veto al santo Presepe,al lavoro domenicale,alla proibizione dei simboli religiosi in luoghi pubblici,alla corruzione dei minori per tutelarli dall’integralismo.

Vedremo presto quello che gli “Osservatori antiradicalizzazione” dell’agenda anticristica ideeranno,scatenando persecuzioni populiste e mediatiche,seguite da quelle pecuniarie.

RISULTATO FINALE: LE CATENE SI STRINGONO E LE DIFESE SI INDEBOLISCONO.
È il risultato di una vasta esperienza nel mondo pederastico se ci fate caso: ipnotizzare i minori con le favole sui mostri cattivi… per poi avere un facile potere coercitivo alla bisogna.

SI PREPARA UN BEL SACRIFICIO COLLETTIVO.

Marco Mazzocchi

Risultati immagini per attentato di Berlino


........................

1 commento:

  1. Commento di Enrico Galoppini: ""Ultime novità sull'attentatore al mercatino natalizio di Berlino. A parte l'esilarante particolare dei documenti ("di espulsione") rinvenuti sotto il sedile del camion, che ci ricordano i passaporti che cadono dalle torri gemelle e le carte d'identità dei due fratelli marocchini autori della strage al Charlie Hebdo; a parte questo, dicevo, per il semplice modo col quale questa notizia viene presentata come "vera" - ma senza mostrare alcuno sbalordimento - c'è di che rabbrividire. Si tratterebbe di un immigrato con un "documento d'espulsione" che nessuno - more solito - s'è premurato di espellere e, cosa assai più preoccupante, sarebbe stato già identificato (si fa per dire) con ben tre nomi diversi! Com'è che si può circolare impunemente a casa nostra in questo modo mentre ai nazionali non viene fatto alcuno sconto appena scade un qualsiasi documento, per non parlare che le "autorità" (questi falliti che non sono più in grado di garantire un barlume di sicurezza) pretendono da noialtri vita, morte e miracoli?"

    RispondiElimina