giovedì 10 novembre 2016

Messina, con il ponte sullo stretto, proposto da renzi, un'altra mafia è possibile!


Risultati immagini per Il Ponte sullo Stretto e le mafie

Il Ponte sullo Stretto e le mafie

Il Premier Renzi ha affacciato l'idea di riavviare la costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina. Un'idea subito molto criticata, fare grandi opere quando i fondi scarseggiano e ben altre opere premono.

Per parte nostra, vorremmo presentare al Governo e al Parlamento un obiettivo di ben altra importanza: le mafieChe vivono e prosperano tranquille, dal momento che nessun governo si è mai posto seriamente l'obiettivo di sgominarle una volta per sempre.

Invece di costruire il Ponte sullo Stretto, affrontiamo seriamente ed eliminiamo la mafia in Sicilia. Certo un servizio alla Sicilia ben più significativo e ben più benefico che non il Ponte.

A parte il fatto che le mafie che operano nel Sud e altrove sono quattro: la Mafia siciliana propriamente detta; la Ndrangheta calabrese, la Camorra napoletana, la Sacra Corona Unita di Puglia (un bel nome spavaldo e blasfemo).

Che pensa il Governo al riguardo? che pensa la magistratura, la  polizia? vogliono continuare a lasciarle vivere e delinquere beatamente? ed è così che operano per il bene della Nazione?

                                                                      Prof. Arrigo Colombo

Arrigo Colombo, Centro interuniversitario di ricerca sull’Utopia, Università del Salento-Lecce
Via Monte S.Michele 49, 73100 Lecce, tel. 0832-314160

Nessun commento:

Posta un commento